14.4.05

RIAA: Denunciati 405 studenti per uso illegale di Internet2

Internet2 è definibile come un evoluzione di quello attuale, una rete di cui fanno parte circa 180 Università negli U.S.A, con la collaborazione di varie società tecnologiche internazionali come Microsoft, Intel, HP, Cisco e Sun. Questa nuova rete utilizza un nuovo protocollo per la trasmissione dei dati, il FAST TCP, un evoluzione del vecchio protocollo TCP sul trono da circa 3 decenni.

Gli ultimi test su questo grande progetto rilevano che la rete ha raggiunto la velocità di ben 6.25 Gbps/Secondo (Gigabit), tenendo presente che in italia Fastweb, con la fibra ottica, offre una velocità di 10 Mbps/Secondo.



Bene. Ieri la RIAA (Recording Industry Association of America) ha dichiarato di aver denunciato 405 studenti, di 18 Università tra quelle presenti nel progetto, per aver utilizzato Internet2 illegalmente attraverso il software P2P "i2hub" scambiando file coperti da CopyRight. Gli studenti avevano una media di 2300 file musicali ognuno, poichè per lo scambio una canzone non era necessiaro attendere che una manciata di secondi. Cioè che li ha tratti in inganno, è la convinzione di non poter essere scoperti agendo in una rete "privata" coma la loro.

Doug Van Houweling, CEO di Internet2, ha riferito in merito: "Non perdoniamo e non sosteniamo il comportamento illegale, ma è ovvio che ciò che accade ora con il P2P, accadrà anche con Internet2. Inoltre non conosciamo, e non ci è stato riferito il modo attraverso cui sono stati individuati gli studenti, ne abbiamo mai consentito un accesso standard alle informazioni ad organizzazioni di questo tipo"

Qui è disponibile il comunicato stampa della RIAA.